Come cavalli che dormono in piedi

di Paolo Rumiz

Questa settimana #LaValigiaRestaACasa ci racconta la tragica vicenda degli abitanti del Friuli e del Trentino che entrarono in guerra un anno prima, nel 1914, “con la divisa sbagliata”. Arruolati nell’esercito Austroungarico, furono mandati a combattere in Galizia, un territorio vastissimo, tra i Carpazi e la Vistola, che oggi fa parte della Polonia e dell’Ucraina.

Paolo Rumiz rende omaggio ai 125.000 caduti sul fronte russo, italiani dimenticati di cui non si parla nei libri di storia, perché considerati traditori.

In un lungo e commovente pellegrinaggio nei luoghi di guerra per riportare in vita il ricordo di quegli uomini, il libro è anche l’occasione per riflettere sull’Europa di oggi, le cui radici affondano, nel bene e nel male, su quei drammatici avvenimenti.

Non un racconto di guerra, ma un itinerario splendido e struggente alla ricerca delle voci di quegli uomini che in quel conflitto hanno perso la vita e di cui per un secolo si è persa la memoria.

Potete scaricare l’ebook dal nostro catalogo.

#Restiamoacasa ma restiamo in contatto!