Nome in codice Mascherina 1522: per donne vittime di violenza

"Mascherina 1522" pronunciato in una farmacia o in un presidio sanitario è il modo per chiedere aiuto immediato se sei vittima di violenza domestica.

In questo momento di difficoltà per tutti  non ci dimentichiamo delle donne vittime di violenza domestica costrette a stare in casa in situazioni che possono diventare pericolose.

Solo a marzo, undici donne sono state uccise tra le mura domestiche. La terribile punta di un iceberg fatto di violenza e sopraffazione…. Sogniamo il giorno in cui questo terribile virus verrà sconfitto.

"Nome in codice “Mascherina 1522“, pronunciato in farmacia o in un qualsiasi altro presidio sanitario, fa scattare l’intervento delle Forze dell’Ordine e la messa in sicurezza della donna vittima di violenza domestica.

In questo periodo di permanenza obbligata a casa e di movimenti limitati, le violenze domestiche possono aumentare e chi le subisce o vi assiste ha minori possibilità di denuncia.

Anche se da oggi ci si potrà muovere più liberamente, le persone che restano a casa, perché senza lavoro, sono ancora molte e quindi il modo per chiedere aiuto è quello di andare in farmacia e chiedere una mascherina modello 1522 e l’interlocutore sa cosa fare."

La consigliera delegata alle Pari Opportunità Tatiana Garbin