Bando per l'accesso alle riduzioni TA.RI. anno 2021 a favore delle attività economiche del Comune

(Art. 26 del Regolamento Comunale di disciplina della TA.RI., approvato con deliberazione consiliare n. 58 del 29/06/2021 e della deliberazione di Giunta Comunale n. 169 del 03/09/2021).

1 – Finalità del Bando
1. L’Amministrazione Comunale, in attuazione dell’articolo 6 del decreto legge 25 maggio 2021, n. 73, del vigente regolamento comunale di applicazione della TARI e della deliberazione di Giunta Comunale n. 169 del 03/09/2021, con il presente bando definisce le regole amministrative e tecniche per la presentazione delle istanze di accesso alle riduzioni da riconoscere sulla TARI dovuta per l’anno 2021, l’istruttoria delle medesime e la conclusione del procedimento amministrativo di accoglimento o rigetto.
2. Ai sensi dell’articolo 26, comma 7, del regolamento comunale per la disciplina della TARI e della deliberazione di Giunta Comunale n. 169 del 03/09/2021 è prevista una riduzione alternativa tra le seguenti elencate:
a) a favore delle attività economiche chiuse o soggette a restrizioni, nel primo semestre 2021 (gennaio-giugno), per effetto di appositi provvedimenti amministrativi (DPCM o altro provvedimento specifico)
b) a favore delle attività economiche non rientranti nella riduzione del punto precedente che abbiano comunque subito degli effetti negativi derivanti dalla pandemia comprovata dalla riduzione del fatturato 2020 rispetto al 2019 almeno pari al 30%, calcolato ai sensi dell’articolo 1 del dl 41/2021 commi da 1 a 4.

2 – Soggetti beneficiari e requisiti relativi alla riduzione della lettera a) del comma 2 dell’articolo 1 
1. La riduzione del presente articolo è rivolta alle attività economiche anche individuali che esercitano una attività di impresa o professionale o di lavoro autonomo in qualunque forma giuridica e che abbiano una partita IVA (ditte individuali, società, associazioni professionali, ecc..) e che sono soggetti passivi ai fini TARI.
2. Il riconoscimento e il calcolo della riduzione è condizionato alla presentazione di apposita istanza telematica da rendere al gestore della TARI, entro 30 giorni dalla data di pubblicazione del bando nel sito del gestore www.gruppoveritas.it e nel sito del Comune di Martellago (Ve), a pena di decadenza. Scaduto il termine non potranno essere ammesse nuove richieste.
3. L’accesso al beneficio è riservato alle attività economiche che sono rientrate nelle restrizioni imposte dal COVID 19 per effetto di appositi provvedimenti ministeriali o regionali relativi al primo semestre 2021 e si applica alla relativa utenza principale e locali accessori alla medesima (magazzini, uffici, mense, spogliatoi, servizi). In presenza di codici ATECO diversi, si applica il codice primario da CCIAA. 

3 – Soggetti beneficiari e requisiti relativi alla riduzione della lettera b) del comma 2 dell’articolo 1 (calo fatturato)
1. La riduzione del presente articolo è rivolta alle attività economiche anche individuali che esercitano una attività di impresa o professionale o di lavoro autonomo in qualunque forma giuridica e che abbiano una partita IVA (ditte individuali, società, associazioni professionali, ecc..), soggetti passivi ai fini TARI per i quali ricorrono le condizioni di cui all’articolo 1, commi da 1 a 4, del DL 41/2021. 
2. Possono essere beneficiari della riduzione solo ed esclusivamente gli operatori economici anche individuali che esercitano una attività di impresa in qualunque forma giuridica e che abbiano una partita IVA, in possesso dei seguenti requisiti come definiti dal dl 41/2021 art 1 e dalla Circolare n. 5/E del 14 maggio 2021 dell’Agenzia delle Entrate relativa al contributo a fondo perduto riconosciuto dallo Stato:

  • l'ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi dell'anno 2020 deve essere inferiore almeno del 30 per cento rispetto all'ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi dell'anno 2019. 
  • al fine di determinare correttamente i predetti importi, si fa riferimento alla data di effettuazione dell'operazione di cessione di beni o di prestazione dei servizi. 
  • ai soggetti che hanno attivato la partita IVA dal 1° gennaio 2019 il contributo spetta anche in assenza dei requisiti di cui al presente comma.
  • non trovarsi in stato di fallimento, liquidazione coattiva, liquidazione volontaria, concordato preventivo ovvero ogni altra forma di procedura concorsuale prevista dalla legge fallimentare e  da altre leggi speciali, né avere in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni nei propri confronti.

3. Il riconoscimento e il calcolo della riduzione sono condizionati alla presentazione di apposita istanza/dichiarazione telematica da rendere al gestore della TARI, entro 30 giorni dalla data di pubblicazione del bando nel sito del gestore www.gruppoveritas.it e nel sito del Comune di Martellago, a pena di decadenza. La riduzione si applica all’utenza principale e locali accessori alla medesima (magazzini, uffici, mense, spogliatoi, servizi). In presenza di codici ATECO diversi, si applica il codice primario da CCIAA.


4 – Criteri di determinazione dell’entità della riduzione e condizioni di attribuzione della riduzione
1. La riduzione spetta ad ogni soggetto richiedente che sia ammesso alla fase di assegnazione dell’agevolazione.
2. La riduzione spettante ad ogni richiedente ammesso all’erogazione verrà calcolata sulla base delle istanze presentate e ammesse alla riduzione, e non può superare il 50% della somma dovuta per l’anno 2021 sia ai fini della quota fissa sia ai fini della quota variabile.
3. Qualora le istanze di riduzione ammesse determinassero un ammontare di contributo complessivo superiore alle somme stanziate, pari a euro 155.822,54, l’importo pro-capite di riduzione sarà riproporzionato direttamente dal Responsabile dell’istruttoria al fine di soddisfare tutte le domande ammesse, fino all’esaurimento della somma stanziata e nel limite percentuale di cui al comma precedente.
4. La Giunta Comunale si riserva di valutare eventuali successive integrazioni allo stanziamento di cui sopra nel caso i fondi statali risultassero insufficienti.
5. L’ attribuzione della riduzione, rientra nel “Quadro temporaneo delle misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del Covid-19” poi modificata e integrata con comunicazioni del 03/04/2020, (2020/C 112 I /01) e del 13/05/2020 (C2020 164) ai sensi degli articoli dal 53 al 63 del DL 19/05/2020 n. 34 convertito nella L. 17/07/2020 n. 77 prorogato al 31/12/2021, con Comunicazione del 28/01/2021 (C2021/C34/36).
6. Tale Regime Quadro è stato registrato dal citato Dipartimento nell’RNA con “Codice di aiuti RNA CAR n. 13008” quale regime di aiuti ai sensi dell’art. 8 del D.M. 31/05/2017 n. 115:
a. Alla sezione 3.1 “Aiuti di importo limitato”, della Comunicazione della Commissione Europea C(2020) 1863 “2. L’aiuto può essere concesso sotto forma di sovvenzioni dirette, agevolazioni fiscali…” i tetti massimi che gli operatori economici devono rispettare per accedere alle riduzioni richieste sono:

  • euro 270.000 per impresa operante nel settore della pesca e dell'acquacoltura;
  • euro 225.000 per ciascuna impresa operante nel settore della produzione primaria di prodotti agricoli;
  • euro 1.800.000 per tutte le altre imprese;

b. Alla sezione 3.12 “Aiuti sottoforma di sostegno a costi fissi non coperti” i tetti massimi sono più alti, dal 13/10/2020 e la richiesta del contributo del Sostegni Bis attività stagionali euro 10 milioni.


5 - Modalità di presentazione delle istanze e riscontro telematico
1. I soggetti che intendono accedere alla riduzione di cui al presente Bando devono presentare apposita istanza/dichiarazione telematica da rendere al gestore della TARI, entro 30 giorni dalla data di pubblicazione del bando nel sito del gestore www.gruppoveritas.it e del Comune di Martellago, contenente le seguenti informazioni minime:

  • dati identificativi dell’attività economica e del suo legale rappresentante comprensivi di codice fiscale e partita iva
  • indirizzo PEC dell’attività economica eletto ai fini della procedura
  • recapito telefonico ai fini della procedura
  • il codice ATECO primario dell’impresa
  • luogo di ubicazione dell’utenza ai fini TARI e codice cliente Veritas relativo all’utenza non domestica.

2. Con la presentazione della domanda, dovranno essere allegati i documenti richiesti dal sistema utilizzando esclusivamente l’estensione file PDF, comprendente: 

  • il modulo sottoscritto, scelto fra l’istanza “Chiusura / limitazione” o “Riduzione fatturato”
  • per le domande presentate per “calo del fatturato” andrà allegata la dichiarazione resa dal consulente fiscale abilitato in ordine alla sussistenza dei requisiti di cui all’art. 1, del D.L. n. 41/2021, commi da 1 a 4 ovvero la ricevuta di ammissione al beneficio del contributo CFP 2021 presente nel cassetto fiscale dell’impresa;
  • documento di identità del sottoscrittore dell’istanza.

3. La domanda è resa nella forma di dichiarazione sostitutiva di certificazione/atto di notorietà ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR n. 445 del 28/12/2000 ed è soggetta alla responsabilità, anche penale, di cui agli artt. 75 e 76 dello stesso Decreto in caso di dichiarazioni mendaci.
4. Il modello di domanda, compilato tassativamente, a pena di esclusione, in ciascuna delle parti di cui si compone, deve essere presentato dal legale rappresentante o dal titolare in proprio dell’attività economica richiedente la riduzione 
5. Con riferimento alle disposizioni del presente Bando e alle modalità di presentazione della domanda, sarà possibile inviare richiesta di chiarimenti al seguente indirizzo di posta elettronica: tributi@comune.martellago.ve.it;
6. La partecipazione al Bando comporta l’accettazione delle procedure e di tutte le previsioni in esso citate.


6 - Modalità di erogazione della riduzione
1. La riduzione del presente bando è applicata nella rata di saldo a conguaglio dell’importo dovuto ai fini TARI nel 2021. La data di erogazione della riduzione coincide con la scadenza di pagamento dell’avviso di riscossione del saldo. In caso in cui la riduzione concessa ecceda quanto già versato, l’importo residuo sarà compensato con la prima bollettazione dell’anno 2022.
2. Qualora il numero di domande di riduzione che perveranno entro la scadenza del presente bando, siano in numero esiguo rispetto alle posizioni attive alla data del 22/03/2021 (DL 22/03/2021 n. 41), la Giunta Comunale si riserva la facoltà di riaprire i termini del presente bando al fine di favorire le utenze non domestiche che non vi avessero partecipato.


7 - Attività istruttoria e di controllo
1. Il Comune, sulla base della documentazione trasmessa dal gestore Veritas Spa che esegue l’istruttoria iniziale da proporre al comune, quantifica la riduzione, previo eventuale controllo, anche a campione, delle dichiarazioni sostitutive di certificazione/atto di notorietà e adotta il provvedimento finale di accoglimento o rigetto, anche in modalità cumulativa. 
2. Non saranno ritenute ricevibili le istanze:

  • presentate oltre la data stabilita;
  • presentate non utilizzando la modulistica predisposta dal Gestore Veritas e non processate  nell’apposito portale web messo a disposizione;
  • non completamente compilate secondo le modalità previste.

3. Il Comune mediante il gestore, in ogni caso, anche successivamente all’erogazione della riduzione, potrà effettuare controlli atti a verificare la veridicità delle dichiarazioni e delle informazioni rese in sede di presentazione della domanda. Nel caso di accertata mancanza di uno o più dei requisiti richiesti, oggettivi e soggettivi, le somme indebitamente percepite dovranno essere restituite maggiorate del tasso ufficiale di riferimento vigente alla data della concessione della riduzione, per il periodo  intercorrente tra la data di erogazione della riduzione a quella di restituzione dello stesso. Oltre al recupero dei contributi erogati, in caso di dichiarazione mendace rimangono ferme le responsabilità penali previste dall’art. 76 del DPR n. 445 del 28/12/2000.
4. Ogni eventuale modifica o variazione dei requisiti intervenuta dopo la presentazione dell’istanza ma prima del riconoscimento della riduzione deve essere tempestivamente comunicata al Comune per le conseguenti verifiche istruttorie.
5. L’ufficio tributi del Comune di Martellago provvederà ad effettuare, inoltre:

  • gli adempimenti di pubblicazione e trasparenza ai sensi di legge relativamente al presente atto;
  • alla verifica istruttoria e alla visura preventiva, monitoraggio, relazione e registrazione degli atti generali e dei singoli aiuti individuali nel RNA e nei Registri SIAN (Sistema Informativo Agricolo Nazionale) e SIPA (Sistema Italiano della Pesca e Acquacoltura), e di ogni altra attività ai fini del rispetto della normativa in materia di aiuti di Stato ai sensi degli articoli dal 53 al 63 del DL. 19/05/2020 n. 34, convertito con Legge 17/07/2020 n. 77 a altre disposizioni di legge richiamate;
  • alla pubblicazione nella Sezione Amministrazione Trasparente del sito istituzionale del comune, nella Sottosezione “Sovvenzioni, Contributi, Sussidi, Vantaggi economici” il presente atto e nella Sezione “Criteri” e nella Sezione “Atti di Concessione”, l’elenco delle concessioni di importo superiore a euro 1.000,00 erogati nell’anno solare.

6. L’articolo 10-bis del DL 28/10/2020 n. 137 prevede la detassazione di contributi, indennità e ogni altra misura a favore di imprese a lavoratori autonomi erogati in seguito all’emergenza Covid-19.

8 – Tutela della Privacy
1. I dati saranno trattati nel rispetto del Regolamento UE 679/2019 esclusivamente per le finalità e la gestione del procedimento amministrativo relativo al presente bando.
2. Il Titolare del trattamento è il Sindaco del comune di Martellago, che ha incaricato, quale Responsabile interno, il Responsabile del Settore Economico Finanziario, Servizio Tributi, la rag. Annalisa Scroccaro, sia il Responsabile esterno Veritas Spa.
3. L’informativa completa può essere consultata nel sito internet www.gruppoveritas.it e/o reperibile presso tutti gli sportelli di Veritas Spa.