Occupazione di suolo pubblico

Titolo del procedimento
Occupazione temporanea o permanente di suolo pubblico.
 

Descrizione del procedimento
L’operatore economico, l’associazione o il cittadino che necessiti di occupare un’area pubblica o privata d’uso pubblico, in modo temporaneo o permanente, con impalcature, trasloco, lavori di scavo, sosta automezzi, arredi (es.tavoli, sedie ombrelloni, gazebi ecc), manifestazioni, se in possesso di pec e firma digitale deve presentare istanza tramite il portale nazionale di www.impresainungiorno.gov.it, oppure, in modalità cartacea al Protocollo comunale.
 

Fonti normative di riferimento

  • Art. 7 del DPR n. 160 del 7/09/2010;
  • Art. 1 co. 816 della Legge n. 160/2019 (legge di bilancio 2020); 
  • “Regolamento comunale per l’applicazione del canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria”, approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 3/2021;

 

Ufficio responsabile del procedimento
Settore Assetto del Territorio - Servizio Attività Produttive e S.U.A.P.  (Sede e recapiti: consultare la sezione Uffici e Servizi)


Responsabile del procedimento/istruttoria
Responsabile del Settore Assetto del Territorio (Sede e recapiti: consultare la sezione Uffici e Servizi)


Responsabile dell'adozione del provvedimento finale
Responsabile del Settore Assetto del Territorio

 

Soggetto al quale rivolgersi in caso di inerzia
Con Deliberazione di Giunta Comunale n. 63 del 28.2.2013 il potere sostitutivo in caso di inerzia, ai sensi e per gli effetti dell’art. 2 della legge n. 241/1990, è esercitato dal Segretario Generale del Comune di Martellago al quale andrà inoltrata apposita istanza di richiesta di attivazione del potere sostitutivo (Sede e recapiti del Segretario Generale: consultare la sezione Uffici e Servizi).


Strumenti di tutela in favore dell'interessato
Gli strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale, riconosciuti dalla legge in favore dell’interessato, nel corso del procedimento e nei confronti del provvedimento finale ovvero nei casi di adozione del provvedimento oltre il termine predeterminato per la sua conclusione, ed i modi per attivarli sono i seguenti:

Ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale, ai sensi dell’articolo 116 del Codice del processo amministrativo di cui al D.Lgs n. 104 del 2 luglio 2010;

Ricorso al Difensore Civico competente per l’ambito territoriale ove costituito.

 

Termine del procedimento
60 gg. dalla data di presentazione dell’istanza nel portale nazionale www.impresainungiorno.gov.it
 

Requisiti per il rilascio del provvedimento finale
I requisiti che deve possedere l’interessato per il rilascio del provvedimento finale sono stabiliti dalle norme di riferimento per tipologia di esercizio di attività, sono puntualmente riportati e consultabili nel processo di compilazione della pratica tramite il suddetto portale nazionale.


Documentazione richiesta per il rilascio del provvedimento
I documenti obbligatori necessari per il rilascio del provvedimento finale sono puntualmente riportati nel processo di compilazione della pratica tramite il suddetto portale nazionale.
 

Avvio del procedimento
Di parte
 

Tipo di parere o di valutazione tecnica
Obbligatorio


Sospensione del procedimento
Le motivazioni per le quali il procedimento può essere sospeso riguardano ad esempio:

  • Sospensione per irregolarità e/o incompletezza dell’istanza;
  • Sospensione per l’acquisizione di nulla-osta e/o pareri da parte di organi interni all’amministrazione o da parte di altri enti/amministrazioni;
  • Sospensione per comunicazione motivi ostativi all’accoglimento dell’istanza
  • Sospensione nei casi previsti dal vigente regolamento Comunale sui procedimenti amministrativi

 

Validità del provvedimento
A seconda della tipologia di procedimento il provvedimento può essere temporaneo o illimitato
 

Silenzio/Assenso
A seconda della tipologia di procedimento questo può concludersi con il silenzio/assenso dell’Amministrazione Comunale.


Modulistica
Il privato cittadino può scaricare la modulistica da questo sito web, sezione Il Comune / Modulistica.

Le P.M.I. accedono alla modulistica tramite il portale nazionale www.impresainungiorno.gov.it con l’indicazione degli atti e dei documenti da allegare all’istanza, compresi i fac-simili per le autocertificazioni.
 

Pagamento diritti di segreteria, bolli, tariffe
L’autorizzazione viene rilasciata previo pagamento del canone dovuto che viene comunicato con il bollettino di PagoPA.
L’importo è determinato dal concessionario della riscossione in base alle tariffe stabilite dal Comune. Il procedimento comporta l’applicazione della marca da bollo (una per l’istanza e una per l’attestazione).
 

Informazioni
Settore Assetto del Territorio - Servizio Attività Produttive e SUAP
Per contatti, recapiti e orari consultare la sezione Uffici e Servizi.


Servizio online
www.impresainungiorno.gov.it