Trasferimento della residenza all'estero

Leggere le avvertenze riportate nella sezione generale.

 

La dichiarazione anagrafica di trasferimento della residenza all'estero va resa su apposito modello da presentare agli sportelli dell'Ufficio Anagrafe del proprio Comune di residenza, attraverso una delle seguenti modalità:

  • presentazione all'Ufficio Anagrafe (Sedi, orari e contatti)
  • a mezzo raccomandata indirizzata a: Comune di Martellago - Piazza Vittoria, 1 - 30030 - Martellago (VE)
  • a mezzo fax al numero 041 5403091 (Ufficio Anagrafe) o al numero 041 5402363 (Ufficio Protocollo Generale)
  • a mezzo Posta Elettronica Certificata (P.E.C.) all'indirizzo: comune.martellago.ve@pecveneto.it o a mezzo posta elettronica semplice (e-mail) all'indirizzo anagrafe@comune.martellago.ve.it  ad una delle seguenti condizioni:
    a) che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale
    b) che l'autore sia identificato dal sistema informatico con l'uso della carta d'identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l'individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione
    c) che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di Posta Elettronica Certificata del dichiarante (P.E.C.)
    d) che la dichiarazione con firma autografa e la copia del documento d'identità del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice (e-mail).

Importante
Alla dichiarazione deve essere allegata copia del documento d’identità del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza all'estero unitamente al richiedente le quali, se maggiorenni, devono sottoscrivere il modulo.

Sono previste sanzioni civili e penali per le dichiarazioni mendaci.
 


Cittadini italiani
Il richiedente cittadino italiano, che intende trasferire la residenza all’estero per un periodo superiore a dodici mesi, può dichiarare il trasferimento di residenza all’estero direttamente al Consolato, oppure, prima di espatriare, può rendere tale dichiarazione al Comune italiano di residenza, utilizzando il modello sotto scaricabile. In tal caso, il cittadino ha l’obbligo di recarsi comunque entro 90 giorni dall’arrivo all’estero al Consolato di competenza per rendere la dichiarazione di espatrio.
Il Consolato invierà al Comune di provenienza il modello ministeriale per la richiesta di iscrizione all’A.I.R.E. (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero).
La cancellazione dal registro della popolazione residente (Apr) e l’iscrizione all’Aire, in tal caso, decorrono dalla data in cui l’interessato ha reso la dichiarazione di espatrio al Comune e saranno effettuate entro due giorni dal ricevimento del modello consolare.
Se entro un anno il Comune non riceve dal Consolato la richiesta di iscrizione all’A.I.R.E., sarà avviato il procedimento di cancellazione del richiedente per irreperibilità. Se invece la richiesta di iscrizione all’Aire viene presentata direttamente al Consolato, come consentito dalla vigente normativa, questa comporterà l’automatica cancellazione dal registro della popolazione residente. La cancellazione dall’Apr e l’iscrizione A.I.R.E. saranno effettuate dal Comune entro due giorni dal ricevimento del modello consolare (Cons01) e con decorrenza dalla data del ricevimento del modello stesso.


Cittadini comunitari e stranieri
Entro due giorni dal ricevimento della richiesta di trasferimento all'estero della residenza, l'ufficio anagrafe provvederà alla cancellazione dall'anagrafe per emigrazione all'estero del richiedente e degli altri nominativi indicati nella richiesta.


Accertamento della residenza
Entro 45 giorni dalla dichiarazione resa o inviata, l’ufficiale d’anagrafe effettua gli accertamenti sulla veridicità di quanto dichiarato.
Se gli accertamenti hanno esito negativo, ai sensi dell'art. 10-bis della legge n. 241/199, l’ufficiale d’anagrafe, a mezzo raccomandata o P.E.C, né darà comunicazione all’interessato il quale potrà presentare le proprie osservazioni. Nel caso di mancato accoglimento di queste ultime, l’ufficiale d’anagrafe avviserà l’interessato del definitivo esito dei controlli svolti e del conseguente ripristino della precedente posizione anagrafica.
Qualora al dichiarante non pervengano comunicazioni, l’istanza si intende accolta (art. 20 Legge n. 241/1990 sul silenzio-assenso).

 
Modulistica
L'istanza di "dichiarazione di trasferimento di residenza all'estero" è disponibile nella sezione Modulistica.