Sipario di Carnevale: ultimo spettacolo rinviato al 7 marzo 2020

feb 8. feb 29.

Sul palco del Cinema Teatro La Rondine di Maerne tornano in scena le brillanti e divertenti commedie proposte dalla tradizionale rassegna teatrale. Quattro appuntamenti a partire da Sabato 8 febbraio 2020

Data
8 febbraio 20202020-02-08T09:00:00 - 29 febbraio 2020 2020-02-29T11:00:00
Ora
21.00 2020-02-08T09:00:00 - 23.00 2020-02-29T11:00:00
Luogo
Maerne, cinema teatro La Rondine

SABATO 8 FEBBRAIO 2020 - inizio spettacolo ore 21:00
CINEMA TEATRO LA RONDINE  - MAERNE

Compagnia "Il Cilindro" di Trebaseleghe (PD) in

ORA NO, TESORO!
di Ray Cooney

Gilbert, donnaiolo incallito e impenitente, è titolare assieme al socio Arnold di una famosa ed elegante pellicceria nel centro di Londra. Approfittando dell'assenza per villeggiatura della moglie Maude, intende "accelerare i tempi" con la sua ultima fiamma, la procace ex spogliarellista Janie. Per guadagnare le sue grazie promette di regalarle una delle sue preziose pellicce prodotte dal suo atelier del valore di 5000 sterline. Ma come fare per non fare insospettire il di lei marito Harry per tale prezioso regalo? L'idea sulle prime appare geniale: propone l'acquisto a Herry ad un prezzo scontatissimo: 500 sterline, contro un valore di 5000. Ma Harry una volta acquistata la pelliccia non la destina a sua moglie bensì alla sua segretaria ed amante Sue. Se poi a complicare le cose c'è il ritorno anticipato dalle vacanze di Maude....

 

SABATO 15 FEBBRAIO 2020 - inizio spettacolo ore 21:00
CINEMA TEATRO LA RONDINE  - MAERNE

Compagnia "Rinascita" di Paese (TV) in

I DUE GEMELLI VENEZIANI
di Carlo Goldoni

E' la storia di due gemelli, Zanetto e Tonino, i quali ignorano ciascuno l'esistenza dell'altro, essendo stati separati alla nascita. Zanetto, vissuto a Bergamo, è il tipo del sempliciotto, impacciato e sciocco. Tonino, vissuto a Venezia, si distingue nettamente dal gemello essendo al contrario dotato di grande intelligenza e fascino. Zanetto si reca a Verona per incontrarsi con Rosaura, figlia del dottor Balanzoni, che gli è stata destinata in moglie. Ma a Verona vi è anche Tonino che deve ricongiungersi alla sua promessa sposa Beatrice. Inevitabile che i due gemelli vengano scambiati l'uno per l'altro da servi, amici e fidanzate, dando luogo ad una serie di equivoci e peripezie.

 

SABATO 22 FEBBRAIO 2020 - inizio spettacolo ore 21:00
CINEMA TEATRO LA RONDINE  - MAERNE

Compagnia "Fac-Simile" di San Pietro Viminario (PD) in

NATALE AL BASILICO
di Valerio Di Piramo

Carla e Oreste sono una coppia di mezza età. Hanno progettato di passare le feste di Natale soli soletti (il figlio e la figlia dovrebbero trascorrere le feste fuori casa) come due novelli sposini, immaginando chissà quali sconvolgenti passioni... Niente sembrerebbe turbare il loro romantico intento. E invece "il diavolo ci mette la coda": il maltempo impedisce le partenze, la prostata non ne vuol sapere di "fare il suo dovere", arrivano inaspettatamente la madre di Carla, svanita e inaffidabile per problemi di memoria, e altri due ospiti che definire "strani" è davvero riduttivo. C'è un intenso odore di basilico per casa e e le valigie non stanno ferme un attimo... tutti ingredienti che fanno di questa commedia un'irresistibile girandola di risate che sfoceranno in una ulteriore e inaspettata sorpresa.

 

SABATO 29  FEBBRAIO 2020 - inizio spettacolo ore 21:00
CINEMA TEATRO LA RONDINE  - MAERNE

Compagnia "Gruppo Teatro Adulti 2005" di Robegano di Salzano (VE) in

IN PRETURA
di Giuseppe Ottolenghi

In questa commedia assistiamo al processo, in una scalcagnata Pretura di Venezia, a carico dell'imputato Bepi Canal, di professione facchino, che è stato portato di fronte alla legge con l'accusa di aver sottratto da un banco di frutta sei pesche. La fruttivendola Caterina, sua vecchia fiamma, rivendica assieme al marito il pagamento delle pesche e la condanna del Canal il quale, da parte sua, ben lungi dall'ammettere il furto, si lamenta della pessima qualità dei frutti. Il giudice dovrà destreggiarsi tra le deposizioni di buffi e stravaganti testimoni e le ampollose esagerazioni dell'avvocato difensore d'ufficio e del pubblico ministero. Datata 1899, quest'opera di Giuseppe Ottolenghi, che ci mostra in chiave comica il mondo della "povera gente", è stata portata in scena anche da alcuni "mostri sacri" del teatro comico quali Macario e Gilberto Govi.

 

INFO, BIGLIETTI, ABBONAMENTI
Biglietto € 8,00 - Abbonamento ai quattro spettacoli € 18,00

Prevendita abbonamenti presso:
Ortofrutta Libralesso - piazza Vittoria, 63 - Martellago - Tel. 334 2995826
Circolo Noi - piazza IV Novembre, 50 - Maerne
Panificio Aiolo - piazza IV Novembre, 10 - Maerne - Tel. 041 640762

Vendita biglietti presso:
Botteghino del teatro le sere degli spettacoli a partire dalle ore 19.30

Per informazioni
Maria Reato - Cell. 333 8766807 - 347 5558708