Contributo regionale "Buono scuola"

Il contributo "Buono-Scuola" è finanziato dalla Regione del Veneto a copertura parziale delle spese di iscrizione e frequenza e delle spese per attività didattica di sostegno (per gli studenti disabili).

Possono richiederlo le famiglie degli studenti che risiedono nella Regione Veneto e che hanno frequentato nell'anno scolastico indicato nel bando:

  • isitutizioni scolastiche primarie, secondarie di I e di II grado statali, paritarie e non paritarie (incluse nell'Albo regionale delle "scuole non paritarie");
  • istituzioni formative accreditate dalla Regione del Veneto, che svolgono i percorsi triennali o quadriennali di istruzione e formazione professionale, di cui all'accordo in sede di Conferenza Unificata del 19.6.2003 ed al D. Lgs. 17/10/2005 n. 226;

Inoltre, le famiglie devono aver speso, per ogni studente, la cifra minima (indicata nel bando) per tasse, rette, contributi di iscrizione e frequenza dell'Istituzione e devono avere un ISEE inferiore o uguale a quello indicato nel bando. Sono di norma previste tre fasce di ISEE in relazione alle quali varia l'importo del contributo.

Se lo studente appartiene ad una famiglia numerosa (con parti trigemellari o con numero di figli pari o superiori a quattro) il contributo può esser concesso fino agli importi massimi della fascia 1.

Per gli studenti disabili il contributo può essere richiesto dalle famiglie che hanno un ISEE indicato nel bando ed è sempre concesso il contributo di Fascia 1. Sono rimborsate anche le spese sostenute per l'attività didattica di sostegno, in orario scolastico, di norma fino ad un massimo di € 15.000,00.

 

Quando esce il bando
Il bando è adottato dalla Regione del Veneto e pubblicato nel sito web della Regione (solitamente nella sezione dedicata "Direzione Formazione e Istruzione"), nonché in questo sito web nella sezione Il Comune / Bandi e Avvisi. E' anche possibile iscriversi alla News@letter del Comune per ricevere la notizia via mail.