Parco dei Laghetti

Il Parco dei Laghetti si estende su 54 ettari tra laghetti e prati la cui  gestione è a cura del Comune. Vi sono quattro laghetti, un ampio prato con giochi per bambini ed un centro ristoro, oltre ad un centro didattico ambientale. Al Parco dei Laghetti si accede da via Fornace a Martellago e da via Ca’ Bembo a Maerne.


Misure di salvaguardia

Con ordinanza del Sindaco n. 31 del 9 aprile 1998 sono state adottate alcune misure di salvaguardia del Parco dei Laghetti. E' pertanto vietato:

  • eseguire tagli boschivi ad eccezione di quelli necessari per evitare il deterioramento del parco
  • effettuare movimento di terreno e scavi suscettibili di alterare l'ambiente
  • aprire nuove cave e interrare quelle esistenti
  • l'esercizio venatorio sia per la fauna stanziale che migratoria ed in qualsiasi forma
  • eseguire interventi che modificano il regime o la composizione delle acque
  • asportare e danneggiare la flora e la vegetazione spontanea
  • introdurre specie di animali e vegetali suscettibili di provocare alterazioni ecologiche dannose
  • calpestare con i cavalli i manti erbosi dei prati e percorrere i viali e le strade di corsa sollevando polvere o insudiciando il terreno
  • fare entrare cani se non al guinzaglio ed introdurli nel grande prato verde delle "Malerbe"
  • navigare con qualsiasi tipo di imbarcazione
  • usare qualsiasi veicolo a motore (ciclomotori, motoveicoli, autoveicoli) ad esclusione dei mezzi necessari ai lavori agricoli ed alla manutenzione del parco
  • gettare rifiuti di qualsiasi genere, se non negli appositi contenitori
  • esercitare la balneazione
  • danneggiare in qualsiasi modo le opere, le piantagioni e gli impianti del Parco dei Laghetti e creare comunque stati di pericolo per le persone o cose
  • disturbare la quiete pubblica mediante rumori, abusando di strumenti sonori o segnalazioni acustiche, ovvero suscitando o non impedendo strepitii di animali

Chiunque violi questi divieti è soggetto a sanzione.

 

 

Altri documenti che puoi consultare

Per ogni ulteriore necessità, contatta il Servizio Ambiente.